Se il gabinetto è intasato, significa che qualcosa impedisce il normale flusso dell’acqua all’interno dello scarico. La maggior parte delle volte, si tratta di qualcosa di incastrato come gli oggetti di seguito elencati che non vanno mai smaltiti in questo modo.

La gabbietta del profumatore per wc

Tante volte quello che resta incastrato all’interno della colonna di scarico del gabinetto non è altro che la gabbietta che contiene il profumatore per il wc. Questi prodotti si agganciano al bordo del gabinetto grazie proprio a una struttura in plastica che, purtroppo, la maggior parte delle volte va a finire dentro allo scarico provocando intasamenti che richiedono un valido intervento di autospurgo a Roma con canal jet.

I giochi dei bambini

Per sbaglio ma a volte anche volutamente, i bambini buttano i loro giocattoli all’interno del gabinetto provocando guasti anche piuttosto gravi come intasamenti. Sebbene la colonna di scarico del gabinetto sia più ampia di quella dei lavandini, ciò non significa che sia esente da ostruzioni che rappresentano un disagio non da poco.

Le salviette umidificate

Purtroppo, moltissime persone hanno l’errata abitudine di utilizzare il gabinetto come se fosse un cestino dei rifiuti quando invece è importante utilizzarlo in maniera più attenta proprio per evitare di intasarlo e dover richiedere un valido servizio di autospurgo a Roma con canal jet. Le salviettine umidificate per l’igiene non si possono mai buttare nel wc poiché vanno smaltite nella raccolta dell’indifferenziato, a meno che non sia strettamente specificato.

I dischetti per togliere il trucco

Infine, quando ci si interroga sul quale sia la fonte che ha intasato il gabinetto, meglio fare attenzione a tutti i prodotti il cotone. I dischetti per togliere il trucco, i batuffoli di cotone e addirittura i bastoncini cotonati per le orecchie troppo spesso finiscono proprio all’interno del gabinetto.

Di solito, sulla confezione di tutti i prodotti messi in commercio all’interno dell’unione europea, si trovano le indicazioni in merito al corretto smaltimento. Inoltre, bisogna integrarle anche con quelle del comune di residenza poiché lo smaltimento dei rifiuti è gestito a livello locale.

Di Grey