Ogni anno purtroppo arriva il momento di tirare le somme anche per quanto riguarda la situazione degli infortuni sul posto di lavoro che non calano come si sperava. Per evitare di perdere la vita è più a casa dal lavoro, ci sono tanti piccoli accorgimenti che devono essere presi come, ad esempio, investire sulla formazione degli addetti e di tutto l’organigramma aziendale, adottare la segnaletica, indossare le protezioni e svolgere gli adeguati controlli.

Formazione

Aumentare le ore di formazione risulta fondamentale per la sicurezza sui luoghi di lavoro. Tutto il personale deve essere sottoposto regolarmente a sessioni di formazione durante le quali vengono spiegate le più basilari norme per evitare incidenti che, anche se piuttosto banali, possono avere conseguenze disastrose. Ad esempio, occorre spiegare come bloccare i macchinari tra cui molto e sono pensati per favorire il benessere dell’operatore, come nel caso dei bilanciatori a molla, e quali sono le pratiche da seguire in caso di incidente.

Segnaletica

In tutti gli spazi di lavoro, la segnaletica è obbligatoria e a stabilirlo è la legge attualmente in vigore. Ogni qualvolta che si è in presenza di un pericolo, bisogna che un cartello avverta anzitutto gli operatori ma anche il pubblico.

Indossare le protezioni

Purtroppo, è stato dimostrato che moltissime volte in cui si registrano degli incidenti sul luogo di lavoro, gli operatori non indossavano le dovute protezioni che invece sono obbligatorie per leggere tutto. È necessario che l’azienda adotti tutti i dispositivi di protezione collettiva e, contestualmente, i dispositivi di protezione individuale che devono essere ovviamente forniti dall’azienda stessa e non ricadere sul singolo lavoratore.

Manutenzione

Macchinari e dispositivi di protezione devono essere sottoposti a regolare controlli e manutenzioni. Per ogni ambito, la legge vigente può prevedere delle tempistiche diverse ma l’importante è capire che questi controlli svolgono un ruolo fondamentale da non sottovalutare. Purtroppo, ancora oggi in moltissime realtà le spese legate all’adozione di dispositivi aggiornati e relativa manutenzione sono viste appunto solo come mere spese che si possono tagliare rischiando però grosso sulla pelle dei lavoratori.

Di Grey